La fine è l’inizio

Ci sono blog che continuano a pubblicare per anni, altri blog che – per diversi motivi – si fermano. Decidono di fermarsi. O meglio, chi li gestisce fa delle scelte.

Chi mi conosce sa che porto avanti con passione tanti progetti, e che il tempo non è mai sufficiente. L’ultimo articolo di My Research risale a più di 2 anni fa: mi sembra un’attesa assurda per un blog. Ed è per questo motivo che annuncio ufficialmente la chiusura di My Research.

My Research chiude le pubblicazioni, ma rimane online. Perché qui ci sono tante informazioni su di me, sui miei studi sulla mia vita. My Reasearch è la genesi di My Social Web e deve rimanere come testimone della sua nascita.

Puoi continuare a leggermi su My Social Web e, magari scaricare il mio ultimo e-book gratuito: Keep Calm and Write, 7 consigli per gestire nel migliore dei modi il tuo blog. Per avere qualche informazione in più sul mio lavoro, invece, c’è il libro “Fare Blogging” che ho pubblicato con Flaccovio Editore.

Puoi trovare altre informazioni sul mio sito personale: Riccardo Esposito.

Annunci

Beyond Ethnographic Writing

Beyond Ethnographic Writing

Beyond Ethnographic Writing, oltre la scrittura etnografica: questo è il titolo della raccolta di saggi curata da Ana Maria Forero Angel e Luca Simeone. Il testo si apre con un contributo di Massimo Canevacci che riflettere sulle potenzialità inesplorate del digitale, i mezzi ibridi per la ricerca etnografica e la scrittura; la conclusione è affidata a una conversazione tra George E. Marcus e Tarek Elhaik, immaginando un’antropologia in grado di avvicinarsi all’arte contemporanea. Gli altri otto saggi si spostano lungo i confini tra antropologia politica, filosofia della scienza, etica e antropologia del design, nel tentativo di attraversare nuovi territori etnografici e percorsi inesplorati.

Tokyo: il mercato del pesce di Tsukiji

Immagini di peperoni e zucchine dai tratti antropomorfi ci sorridono e salutano dalle casse sulle quali sono stampate. Il loro compito originale sarebbe quello di attestare la bontà dei prodotti che rappresentano ma, rispetto alla nostra posizione, certificano esclusivamente quello che prima era solo un sospetto e sembra quasi che dicano: “spiacente ragazzi, qui non c’è nessun mercato del pesce”. Anche questo è il mercato del pesce di Tokyo!

Leggi l’articolo su Multiversi

Gruppo Kuoiwo web tv

Riccardo Esposito – Dall’aldeia Bororo in Mato Grosso al mercato del pesce di Tokyo, per poi passare al laboratorio artistico di Simon Yotsuya e tornare, infine, nelle aule universitarie della caserma Sani. Il gruppo di ricerca Kuoiwo della cattedra di Antropologia Culturale del prof. Canevacci, dopo quasi un anno di attività, decide di raccontarsi attraverso una web TV, Mogulus, un servizio di broadcast on line professionale adatto anche ad utenti non specializzati nel settore. Questa applicazione, infatti, permette di creare con semplicità un proprio canale TV aggregando, mixando e sottotitolando video personali e disponibili in internet (provenienti, ad esempio, da Youtube) e per trasmettere basta incollare il codice HTML nella sorgente del proprio sito. Il palinsesto della “Gruppo Kuoiwo web Tv” prevede per ora quattro aree di interesse (Aldeia di Garças, Culture eXtreme, Tokyo live!, Frammenti Etnografici) che riassumono e descrivono le molteplici esperienze di ricerca e didattiche del gruppo di studenti legati alla cattedra di Antropologia Culturale della facoltà di Scienze della Comunicazione della Sapienza.

Leggi l’articolo su Mediazone