Googlebook, un motore in più per la cultura

Riccardo Esposito – Musica, video, informazioni testuali, contenuti multimediali: nel web 2.0 ogni codice comunicativo inventato dall’uomo si digitalizza e si inserisce in un flusso di informazioni senza fondo. E i libri? Google, nella sua infinita potenza, ha pensato bene di mettere a disposizione degli internauti Book Search un motore di ricerca parallelo a quello ufficiale dedicato alla ricerca libri, dietro il quale si nasconde l’utopico progetto di masterizzare tutti i libri e le riviste pubblicate e rendere tutto fruibile attraverso il motore di ricerca più utilizzato del mondo. Un progetto utopico, abbiamo detto, eppure qualche passo avanti è stato fatto!

Leggi l’articolo su L’Opinionista

Annunci